HUMANS FARM

A delightful behind the scenes

Search

Find me on...

Posts I like

More liked posts

L’IMBARCAZIONE DI ALEX ORMEGGIA NEI PRATI DI H-FARM

Colui che, spinto dalla passione e dalla sfida personale, ha compiuto straordinarie avventure in tutto il mondo, una tra tante l’attraversata oceanica a remi in 10 mesi, ha deciso di lasciare ormeggiata la sua imbarcazione nei prati di H-FARM. Parliamo del nostro grande amico Alex Bellini, avventuriero che più di una volta si è spinto oltre ogni limite umano, raggiungendo sempre l’obiettivo.

Il rischio in cui si può incorrere lanciando una startup è decisamente più basso, ma la voglia di riuscirci, la passione e l’inseguimento di un sogno è decisamente comparabile. 

L’imbarcazione con cui Alex ha attraversato ben due oceani ora ormeggia nei prati di H-FARM, per ricordare a tutti noi come i sogni possono diventare realtà attraverso la tenacia e la forza di volontà. 

Alex è rimasto incantato dalla nostra realtà, come noi delle sue imprese. Ha deciso quindi di farci visita quest’estate facendo un pitch durante uno Storming Pizza e ora l’oggetto che lo a accompagnato in diverse delle sue avventure è qui da noi.

Ecco cosa è stato inciso nella targhetta descrittiva dell’imbarcazione: 

Rosa di Atacama II è l’imbarcazione con cui Alex Bellini ha attraversato gli oceani.
Prototipo di mt. 7,5x1,85 in fibra di vetro, progettato e costruito nel 2005 presso il cantiere nautico Morrison & Adkin di Exmouth (Inghilterra) appositamente per traversate oceaniche. Unico mezzo di propulsione: i remi in fibra di carbonio. 
L’imbarcazione, che pesa 350 kg, a inizio traversata ha raggiunto 11 quintali ed è stata equipaggiata con le più sofisticate strumentazioni elettroniche (satellitare, GPS, computer di bordo, RADAR), alimentate da batterie che accumulano energia attraverso pannelli solari (sia rigidi che flessibili) posizionati nelle zone di maggiore esposizione alla luce.
A bordo hanno trovato spazio le cose essenziali per la sopravvivenza, tra cui l’indispensabile dissalatore manuale per l’approvvigionamento di acqua potabile. È stata dotata di 2 cabine a chiusura stagna: una a poppa per garantire ad Alex un rifugio sicuro in caso di maltempo e una a prua per poter stivare l’attrezzatura necessaria.
Alex Bellini,
grande amico di H-FARM,
ci ha permesso di “ormeggiare” qui la barca,
per trasmettere a tutti noi
determinazione, forza e voglia di sognare.


 

Le idee dello Storming Pizza di Torino

Ieri sera a Torino è andato in scena il secondo dei tre appuntamenti che stiamo portando avanti con ING Direct, lo Storming Pizza on Tour di “Prendi parte al cambiamento”

I giovani (e non solo) si stanno accorgendo che l’imprenditoria digitale sta finalmente prendendo il proprio posto nel panorama economico italiano. Noi, nel nostro piccolo, stiamo cercando di portare in tutta la penisola questa filosofia attraverso lo Storming Pizza. 

Ecco nello specifico quali sono stati i progetti presentati ieri sera:

FANNABEE
Fannabee attiva le community di collezionisti di musica, sport, fashion, games ecc, grazie ad un’esperienza utente innovativa e interattiva. Mediante l’integrazione dei canali social, mobile e della piattaforma e-commerce dove i fan posso scambiare e vendere i propri items, Fannabee è il più importante punto di riferimento per fans e brand. Attraverso un meccanismo di gamification i fan vengono incentivati a dimostrare di essere i numeri uno e premiati direttamente dai propri idoli.

iSAVETHEPLANT  
La tua pianta ti guarda con le sue (non più) tenere foglioline ingiallite reclamando aiuto e non sai che fare?Il tuo vicino ha cresciuto una splendida pianta sconosciuta di cui vuoi scoprire il nome?Sai che per salvare il mondo si parte dal proprio giardino prendendosi cura del verde intorno a te?ISavethePlant, un mondo migliore, una pianta alla volta.

TYKLI
By analyzing and processing the relationships among data, Tykli builds a new data order. Radically new, graph-based and with ontologies as conceptual model for end-user access.Data self-organize according to automatically generated ontologies allowing a new experience in accessing digital information.The structure created by Tykli technology is fluid and friendly, enabling users to explore large amounts of data.

LUVURPIX
Impara giocando! Sfida altri appassionati di fotografia partecipando ai contest che più ti piacciono. Scopri i segreti per fare foto più belle, colleziona badge e skills. Con il tuo smartphone o la tua macchina fotografica puoi metterti alla prova e gareggiare con tanti appassionati: riceverai moltissimi feedback e rimarrai stupito di quante cose potrai imparare e quanti nuovi amici con la stessa passione potrai conoscere! 

NonaBox, un innovativo modello di marketing

Alessandra, Elisa e Anna

Dopo qualche mese di incubazione qui in H-FARM non si può certo dire che le ragazze di NonaBox non si stiano dando da fare per ottenere i risultati che si sono prefissate di raggiungere. NonaBox sta mantenendo una velocità d’andamento altissima, partita dallo sviluppo della piattaforma fino ad arrivare alla vera e propria erogazione del servizio: un abbonamento mensile che permette di ricevere una scatola dal contenuto segreto contenente prodotti per le mamme e i propri neonati. 

La prima scatola, quella di Settembre, è stata consegnata a tutte le mamme che hanno richiesto il servizio. L’entusiasmo di chi ha ricevuto “la box” è stato altissimo, la casella di posta delle ragazze di NonaBox è stata invasa di mail per ringraziare ed esprimere la propria gioia nel poter aprire una scatola piena di “magia” per le mamme e i propri bambini. 

Abbiamo parlato con Alessandra, CEO & founder di NonaBox, per chiederle in che modo la sua startup si posiziona nel mercato e come si pone nei confronti dei brand che sono presenti all’interno delle scatole. 

"E’ un modello innovativo in Italia per quanto riguarda il nostro settore, siamo riuscite a lanciare la startup proprio grazie al fatto che la nostra fetta di mercato, quella dell’infanzia, è supportata da una community molto attiva di blogger mamme che hanno subito recepito l’alto valore della nostra idea. Queste mamme hanno acceso la scintilla su cui poi è partita la nostra esperienza da startupper". 

Sul rapporto tra NonaBox e il brand Alessandra continua: "Con il brand si crea un vero e proprio rapporto. Noi puntiamo esclusivamente a marchi che sono anche presenti sul territorio o che abbiano una forte presenza online, in modo tale da permettere alle mamme che hanno provato i loro prodotti presenti nelle nostre scatole di affezionarsi al brand con ulteriori acquisti dedicati in futuro."

Ecco quindi che NonaBox diventa uno strumento di marketing fresco ed innovativo: "NonaBox è infatti un originale metodo per sponsorizzare un prodotto e legare ad esso diverse promozioni. Spesso suggeriamo ai marchi di allegare dei codici sconto in modo tale da incentivare le mamme a fare un secondo acquisto. Vogliamo quindi che il brand non dia solo il prodotto in se da inserire nelle nostre scatole, l’obbiettivo infatti è quello di instaurare un rapporto di continuità". 

L’avventura di Alessandra, Elisa e Anna è appena iniziata, l’entusiasmo è altissimo e le idee in cantiere per i prossimi mesi sono molto belle e divertenti. Non ci resta che augurare loro un buon lavoro! 

Per restare aggiornati sulla vita di NonaBox seguite la startup su Facebook e Twitter.

L’arte di animare

BigRock è una scuola di altissima qualità nel panorama italiano della computer grafica. Una delle poche, se non l’unica,  nel nostro paese ad offrire un corso di 21 settimane dove  l’allievo è immerso completamente in quello che fa, grazie proprio al metodo di apprendimento messo a punto dai docenti, che va anche oltre l’acquisizione di nozioni tecniche, cercando di coinvolgere i futuri BigRockers ad un livello emotivo più alto. 

Abbiamo intervistato Michele Bizzi, di Studio Bizzi. Chi è? Michele è un docente esterno che collabora da sempre con BigRock. Fumettista e designer con collaborazioni del calibro di Disney e Rainbow (si, Topolino lo disegnava anche lui). 

Michele insegna ai ragazzi di BigRock il caracter design. Tre giorni intensivi per studiare la linea dinamica dei personaggi che poi andranno animati digitalmente. Sostanzialmente quello su cui ci si concentra con Michele è l’apprendimento del movimento del corpo. Tutto rigorosamente con carta e matita.

Uno degli esercizi che ha suscitato il nostro interesse è quando Michele ha detto agli studenti che avrebbero dovuto “animare l’inanimabile”, un sacco di farina. Niente espressioni facciali, sorrisi brillanti o denti digrignanti, solo un inespressivo sacco di farina. Matita alla mano, il sacco doveva prendere vita dandogli un’anima, come si può vedere nella foto di Carlo Gemmani, BigRockers:

Sucessivamente bisogna concentrarsi sull’anima del viso, quindi tutto l’immenso universo delle emozioni trasmesse attraverso le espressioni, ecco un altro esempio del bravissimo Carlo: 

Questi esercizi sono fondamentali per poter poi passare al livello sucessivo, la modellazione con la plastilina. Ultimo step? Accendere il computer e darci dentro a colpi di pennetta e tavoletta. 

Tablet, the future is now.

In this infographic you can see incredible datas. Is the PC going to dead? 

Tablet Infographic

via OnlineClasses.org

Un super articolo dal settimanale Gente Veneta


Our founders and a few startupers photographed by an italian newspaper. 

The article (ita): http://on.fb.me/Pq6zHd 

SILEPOCALYPSE

The epic battle between H-FARM & BIGROCK continues. The first pictures of the battlefield.

6 Billion mobile subscriptions worldwide

75% of the world has access to a mobile phone

Lo scorso Venerdì passeggiando per H-FARM avreste potuto incontrare uno stuolo di bambini che lanciavano palloncini in aria e che facevano bolle di sapone tra le casette del Seed Village. Le giovani mamme di Nonabox assieme ai ragazzi di BigRock stavano girando un video per raccontare la loro startup. 

In attesa del video e del lancio del sito, seguite gli aggiornamenti di Nonabox su facebook, twitter e pinterest 

Envision emergering technology for 2012 and beyond.

Click HERE to discover the future! 

via envisioningtech.com

Corso12, l’app che ti porta nel party viruale più grande al mondo,  allarga il suo Team ed accoglie Lorenzo, developer Android di 20 anni che si occuperà dello sviluppo dell’app per la piattaforma di Google Play. 

Questa può sembrare una semplice assunzione, in realtà è molto di più. E’ la milionesima parte di un cambiamento che proprio in questo momento sta avendo luogo in Italia. 

Lorenzo è diplomato da pochissimi giorni e ha deciso di intraprendere la strada dello startupper come sviluppatore, senza scartare però l’idea di iscriversi all’università. La sua scelta è stata fatta sulla base di fattori culturali, sociali e personali che stanno prendendo spazio sempre di più nel mondo del lavoro.

"Lavorare in H-FARM mi piace, sono molto appassionato di sviluppo e sto cercando di conciliare la mia passione con il lavoro. Poter fare esperienza in Corso12 è una grande opportunità per il mio futuro. Il mondo delle Startup non mi spaventa, pur essendo meno stabile di realtà affermate come le grandi aziende. Ho voglia di imparare sul campo, questo è possibile in piccole realtà dove tutto il Team deve mettereci voglia e passione. Non sono fatto per fare fotocopie"  

Auguriamo a Lorenzo tanto successo e gli diamo un caloroso benvenuto nella nostra schiera di startupper.

Seguite Corso12 su Facebook e Twitter!

Loading posts...